Cantieri aperti sulla Bergamo/Albino in direzione Ororosa

 

Nel senso che…ma è un titolo da dare ad un’amichevole di pallacanestro?!

E perché  no  dato  che Emilio ed il sottoscritto erano lì, appoggiati alla riga laterale del campo, intenti ad osservare come si posizionavano  in  campo le rispettive fanciulle,  impegnati  a  commentare/suggerire situazioni e scelte che l’orda cestistica femminile metteva in atto, praticamente mancava solo il più classico dei cartelli riportanti la scritta “LAVORI IN CORSO”  ed il nostro cantiere è ben visibile sotto gli occhi di tutti!

Grande  ardore  da  parte  di  tutte le ragazze, con corse a perdi   fiato  che  hanno  messo  in  mostra  un  buonissimo stato di  salute  a  scapito  a  volte di quella lucidità che avrebbe reso più produttive  certe  galoppate  code  al vento delle nostre fantastiche Under16/14/13 Ororosa.

Le  ragazze   di   coach  Astolfi   hanno  cominciato  a mettere in campo un   lavoro    adeguato     alla     loro   categoria,     inserendo    quel  utilizzo  dei “blocchi” che appartiene al giusto bagaglio tattico di questa fascia di età, era  evidente  che  l’argomento  deve essere ampiamente sviluppato  ma  Maria e  compagne  stanno  percorrendo  la strada  giusta  per  apprendere al meglio  questi  dettami:  ho  notato  grande  impegno e capacità di ascolto da parte  loro, brave!

Le  loro  avversarie di oggi (probabili compagne di un prossimo domani),  le cuginette più piccole sono state in grado di competere a livello di agonismo e tenuta fisica,   costringendole   spesso a mucchi selvaggi su quella povera sfera che a mala pena si intravedeva in quel groviglio di braccia…la difficile vita di una palla da basket…!

Dal  punto  di  vista  tattico  rapide  nel comprendere cosa succede se vai  a  sbattere contro uno dei sopracitati blocchi …ahia… ecco cosa succede… ma   ancor   meglio    è     stata   la  capacità di adeguarsi alla situazione subendo relativamente questa alchimia di gioco tutta nuova per loro. Brave anche a voi!

Anche questa volta è valsa la pena stare un paio d’ore in palestra con voi.

Ma non avevamo dubbi.

Grazie a tutte.

Annunci