U 18: DERBY OROROSA

OROROSA TRESCORE – OROROSA ALMENNO 61 – 66 dts

Parziali: 12-10, 13-18, 13-19, 20-10, 3-8

Ororosa Almenno: Fortini, Bonfanti, Lego 7, Cantù 3, Boles 10, Caironi (K) 2, Agazzi 1, Zeduri 7, Giupponi 14, Davide 9, Nitri 9, Poku 4. All: Roncoroni – Salvi

Reduci dalla convincente vittoria nella prima giornata contro Mantova, le ragazze Ororosa di Almenno sono ospiti delle amiche/colleghe di Trescore allenate dal duo Sighinolfi-Farinotti.

Per le ospiti presenti in borghese sugli spalti a sostenere le compagne Epis, Servillo, Bombardieri e Bonacina, mentre sono ancora ferme ai box Armanni e Frigeni. Rientrano invece nella rotazione Boles, Lego e Poku.

Il primo quarto vede le ospiti in grave difficoltà: un attacco farraginoso e una difesa alquanto sonnacchiosa regalano diverse occasioni alle brave padrone di casa. Nel secondo quarto arriva una prima scossa e si comincia a intravvedere una maggiore convinzione nell’attaccare il ferro, anche se le sbavature restano copiose e spesso di grande bruttura. In qualche modo comunque Almenno riesce a recuperare e si affaccia all’intervallo lungo sul +3.

Nel terzo quarto sono Giulia Lego e Susanna Davide a suonare la carica, con una difesa asfissiante e grande spirito di sacrificio nel conquistare con le unghie e con i denti qualsiasi pallone vagante. Le compagne seguono a ruota l’esempio e Almeno sembra riuscire a dare una decisiva spallata alla gara, issandosi fino al +9 di inizio ultimo quarto.

Purtroppo qualche fischio arbitrale particolarmente creativo finisce con l’influenzare la partita: Giupponi, Davide e Poku escono per 5 falli, così come Fachinetti, Parimbelli, Cortesi e Belem per Trescore.

La gara si incattivisce e si frammenta, e le ragazze di Almenno si lasciano distrarre e influenzare da pubblico e arbitro, perdendo di lucidità e aprendo la porta alla rimonta avversaria. Un fortunoso canestro di Boles consente comunque alle ospiti di riagguantare la partita sulla parità alla sirena finale.

È supplementare, e nelle rotazioni obbligatoriamente accorciate di entrambe le squadre sono le ragazze di Almenno a ritrovare maggiore fermezza e serenità. Un punticino dopo l’altro, con freddezza ai tiri liberi e un po’ di cinismo in difesa, si costruisce fino al +5 conclusivo che regala la sospirata vittoria alle almennesi.

Complimenti alle avversarie: si è trattato di una partita non bella ma molto emozionante, combattuta con grande agonismo da entrambe le formazioni.

Sarà ora compito dello staff lavorare in palestra per limare gli abbondanti errori visti questa sera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...