RISCATTO GREENS: E’ ANCORA PODIO !!

LOMBARDIA – VENETO 61– 53

Con un secondo tempo convincente le Greens si aggiudicano l’ennesimo podio di un major.

Un primo tempo sulla falsariga della partita giocata in semifinale contro la Campania non fa presagire niente di buono con 15 punti (a 23) messi a segno. Percentuali al tiro ancora deficitarie e le tante palle perse preoccupano un po coach Riccardi. Evidentemente pero’ e’ solo colpa della sveglia alle 6 perche’ le nostre si trasformano letteralmente nel terzo periodo. Leto fa un immediata doppietta da sotto e Capitan Penna trova due triple preziose che danno un parziale di 15-2. Bene anche le piccole con Ramon che sale in cattedra ed Asia Galli che da ritmo alla gara. Passiamo i 10 di vantaggio anche se nel finale di quarto le Venete trascinate da Zuccon (14) rosicchiano qualcosa e tornano a -6: 37-31 alla terza sirena.

Ad inizio ultimo quarto  le venete  ci piazzano un  8 a 1 che vale il controsorpasso. Nel tirato finale pero’ un paio di iniziative del duo Ramon-Penna ci rida’ ossigeno ma e’ una triplona di Asia Galli a metterci tranquilli sul 46-40 a 2’ dalla fine. Minuti che gestiamo bene e ci guadagniamo il podio.

Tutto sommato quindi un esperienza positiva per le bimbe lombarde a cui si chiede fondamentalmente di  far tesoro dell’esperienza: meditare sugli errori fatti, su quanto detto loro dallo staff lombardo e quanto sopratutto sapranno dire in futuro i loro allenatori di club.

Ed ora sotto con le 2005 al Pagnini di Savona la prossima settimana.

I tabellini:

Galli (costa) 8 (2/6 1/3 1/3 3r 1p 1d -) – Ramon (geas) 8 (4/12 0/1 – 6r 8p 4d -)  – Trezzi (opsa) (0/5 0/1 6r 2p – -) – Fiorese (giussano) 3 (1/5 0/2 1/4 5r 1p – -) – Bresciani (azzanese) (0/3 – – 1r  2p – -) – Massai (bfm) (- – – – – – – -) – Crippa (ororosa) (0/1 – – – -,1d 1a) –  Monti (ororosa) 3 (1/6 – 1/2 – 4p – 1a) – Fossati (ororosa) (0/4 – – – 3p – 1a) – Cibinetto (costa) ne –  Leto (opsa) 8 (4/6 – 0/4 6r 2p 5d 2a) – Penna (ororosa) 19 (5/8 2/2 3/6 5r 3p 6d 4a)
Squadra: 17/56 3/9 6/19 32r 26p 17d 11a

TORNEO FABBRI: CI SI FERMA ALLE SEMIFINALI

LOMBARDIA – CAMPANIA 40 – 63

Una Lombardia troppo brutta per essere vera si ferma alle semifinali del Fabbri contro una Signora Campania trascinata da un incontenibile Gesuele che chiudera’ a quota 26. Con lei bene anche la sorella d’arte Bocchetti (12) ed Esposito (8). Tributati i giusto onori alle avversarie e constatato che non era giornata per le nostre autrici di un terrificante 13/56 da due (quasi tutti da sotto…), 1/6 da tre e 11/26 ai liberi condito da 35 palle perse (18 le recuperate) resta da domandarsi se limitarsi a giudicare questa gara un incidente di percorso o si debba cercare altre motivazioni. Certo non e’ il momento giusto ma a freddo ci sara’ da fare delle valutazioni.

Tornando alla gara partiamo benino 6-5 firmato Penna al 4’, ma ben presto cominciamo a sbagliare di ogni. Perdiamo palloni e sbagliamo anche facili tiri. Il nostro parziale di 3/17 nel quarto ci porta sotto alla prima sirena “solo” 11-15. Errori da matita blu x noi e di contro ottime cose delle pink campane.

Un paio di contropiedi di Fiorese in apertura di secondo quarto ci fan  ben sperare ma quando si accende la suddetta Gesuele per noi e’ notte fonda e lo svantaggio si dilata fino al 19-27 del 7’ minuto. Qualcosina recuperiamo nel finale di quarto tanto che il 22-28 dell’intervallo pare quasi un premio troppo alto visto l’8/31 al tiro e le 21 palle perse.

Coach Riccardi prova a scuotere la squadra in spogliatoio ma i risultati non si vedono molto, si riparte e la Campania gestisce bene l incontro (parziale di 4-2 in 4’) arrivando poco dopo a toccare il primo vantaggio in doppia cifra sul 36-26. In un paio di minuti intorno al 7’ assistiamo forse all unico barlume di speranza ritornando a -5 ma e’ un illusione, nei minuti finali del quarto incassiamo un 8 a 2 che in pratica chiude i conti: 33-44 alla terza sirena.

L’ultimo quarto e’ da incubo, la Campania in gas segna da ogni dove, noi mai, non facciamo nemmeno i canonici 11 punti e chiudiamo 40-63 con la sola speranza di non ripetere il tiolpxe (exploit al contrario…) domani nella finale per il “bronzo”.

I tabellini:

Galli (costa) 2 (0/1 – 2/2) – Ramon (geas) 4 (1/6 – 2/2 3r 6p 3d 1a) – Trezzi (opsa) 3 (0/3 1/1 -1p 2d ) – Fiorese (giussano) 7 (3/13 – 1/2 4r 8p 4d 1a) – Bresciani (azzanese) (0/1 – 1p  – 3a) – Massai (bfm) 2 (1/5 -4p 1d ) – Crippa (ororosa) (0/1 -1r 2p 3d 2a) –  Monti (ororosa) 2 (1/3 0/1 0/2 2r 2a 2d 2a) – Fossati (ororosa) 2 (1/9 0/2 – 4r 3p 7d 4a) – Cibinetto (costa) ne –  Leto (opsa) 10 (3/6 – 4/14 1r 1p – 6a) – Penna (ororosa) 9 (4/12 0/2 1/2 2r 6p 5d 4a)
Squadra: 13/56 1/6 11/26 18r 35p 27d 21 a